GDPR regolamento europeo privacy: la tua impresa è pronta?

Il 25 maggio 2018 diventerà operativo il Regolamento UE 2016/679 sulla Protezione dei dati, già in vigore dal 24 maggio 2016, meglio noto come “GDPR – General Data Protection Regulation”; il GDPR innova profondamente la disciplina fin qui nota in tema di tutela della Privacy, introducendo concetti quali privacy by design e by default, data breach, diritto all’oblio, DPO, pseudonimizzazione, accountability, con cui le imprese sono chiamate a confrontarsi, a far data dal prossimo 25 maggio, anche al fine di evitare le sanzioni elevate: fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato.


L’adeguamento al GDPR europeo richiede senz’altro uno sforzo da parte delle imprese, a livello tecnologico, ma anche organizzativo e procedurale; tutte le imprese devono infatti valutare, rispetto alla propria attività, quali siano i dati oggetto della nuova disciplina e individuare i rischi legati alla loro raccolta, conservazione e protezione; una volta valutato il rischio, è necessario adottare le misure di protezione necessarie non solo per conformarsi al GDPR Privacy, ma anche e soprattutto per la sicurezza della propria azienda.


E’ stato proposto così un incontro dal taglio informativo e operativo, all’interno del quale si è lasciato molto spazio al question time, che ha permesso a molti convenuti una prima valutazione guidata della propria situazione aziendale.

Per supportare le aziende in questa delicata fase con indicazioni pratiche e molto operative, SIA e i suoi partners sono a completa disposizione, al fine di fornire in modo semplice e concreto gli strumenti per pianificare il percorso di adeguamento.


Di seguito tutti i recapiti utili:
SIA – Sistemi Informativi Aziendali – tel. 039.955.615 – email sia@insia.it – sito www.insia.it – referente: Francesca Fiori
MR&A – Marco Redaelli & Associati – tel. 02.4694363 – email info@marcoredaelli.it – sito www.marcoredaelli.it – referente: Silvia Iurino
API Lecco – tel. 0341.282822 – email stefania.beretta@api.lecco.it – sito www.api.lecco.it – referente: Stefania Beretta
Syplus – tel. 02.21871330 – email info@syplus.info – sito www.grupposyplus.it – referente: Fabio Magrin
Centro Impresa – tel. 039.9900934 – email g.panzeri@studiofeole.it – sito www.studiofeole.it – referente: Maria Giovanna Panzeri

aggiornamento certificazioni uniche

Vi informiamo che è ora disponibile l’aggiornamento di OS1 per il nuovo formato di file per le certificazioni uniche, solo per coloro che hanno attivo il modulo delle ritenute d’acconto.
Ricordiamo che l’aggiornamento è disponibile tramite la modalità “live update” del box fiscale.

Le novità introdotte dalla normativa riguardano:
1) A seguito della detassazione sui premi di risultato, introdotta dalla Legge di Stabilità approvata a fine 2015, per tutto il 2016 i lavoratori hanno usufruito di una minore tassazione (pari al 10%) su tali somme. Proprio per questo motivo, sulla Certificazione Unica 2017, relativa ai redditi maturati nel corso del 2016, compare una specifica sezione in cui l’azienda andrà ad inserire tutte quelle somme per le quali è stata applicata la tassazione agevolata. Questa agevolazione era prevista per tutti quei lavoratori dipendenti, del settori pubblico e privato, con reddito non superiore a 50 mila euro annui.
2) L’altra novità riguarda, invece, quei “redditi di lavoro dipendente prodotti in Italia da lavoratori che trasferiscono la residenza nel territorio dello Stato e che concorrono alla formazione del reddito complessivo limitatamente al 70 per cento del suo ammontare”. Questo regime speciale è stato introdotto dal Decreto Legislativo n.147/2015 e viene identificato facendo riferimento ai cosiddetti lavoratori “impatriati”.
3) Per la prima volta, infine, comparirà una sezione interamente dedicata ai rimborsi di beni e servizi che non vengono tassati da parte del datore di lavoro.

Le novità di cui sopra non impattano sull’elaborazione dei dati da OS1, ma interessando il modulo per il fatto che è stato modificato il formato del file da inviare.

buon Natale

Natale

Gentile cliente,
anche per questo Natale SIA ha deciso di rinunciare ai tradizionali biglietti d’auguri per aiutare, con una donazione, la Casa Don Guanella di Lecco e in particolare il Progetto di agricoltura sociale di Cascina Don Guanella, dedicato ai minori accolti in comunità, in grado di rappresentare un luogo di formazione, di orientamento e di inserimento lavorativo vero e proprio per i ragazzi affidati.

Se volete unirvi al nostro sforzo, potete trovare tutte le informazioni utili qui.

Cogliamo l’occasione per i nostri migliori auguri di buone feste.

cambio tracciato fattura PA

Dal primo gennaio 2017 cambierà il formato delle fatture elettroniche che inviate alla pubblica amministrazione ed il sistema di interscambio dell’agenzia delle entrate non accetterà più documenti prodotti col vecchio formato.

Per predisporre il sistema alla gestione della nuova struttura, il sistema di interscambio sarà fermato e quindi risulterà inutilizzabile dall’1/1/2017 al 8/1/2017 (compresi).

Se volete approfondire la problematica potete trovare ulteriori dettagli al seguente link http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/index.htm.

Dopo che l’agenzia delle entrate avrà pubblicato il programma di controllo dei file, vi forniremo la modifica al BoxFatturePA in modo che siate in grado di produrre files XML col nuovo formato.

 

Per evitare che le vostre fatture vengano scartate dal sistema di interscambio, Vi chiediamo di rispettare le seguenti indicazioni operative:

–          le fatture PA prodotte fino al giorno 31/12/2016 (generate quindi nel formato XML vecchio) potranno essere inviate solo fino al 31/12/2016, in quanto dal 1/1/2017 il vecchio formato non sarà più accettato;

–          nel 2017 si potranno registrare/contabilizzare le fatture in OS1 in qualunque momento, ma per la generazione dei file XML di fatture PA dovrete tenere in considerazione queste modalità:
a) non andranno generati file XML di fatture PA fino a domenica 8/1/2017 (compreso);
b) si potranno generare file XML di fatture PA del 2016 e del 2017 a partire da lunedì 9/1/2017 solo se sarete stati dotati del box fatture PA aggiornato;
c) i clienti che usano Arxivar come strumento di invio delle fatture PA al portale IX potranno procedere all’invio solo dopo l’aggiornamento alla versione 5.11 che verrà rilasciata ai primi di gennaio e che provvederemo ad installare appena possibile.

 

auguri

auguriSIA.jpg

Per questo Natale SIA ha deciso di rinunciare ai tradizionali biglietti d’auguri per aiutare, con una donazione, l’Associazione Arcobaleno Onlus, che da anni si occupa di migranti ed integrazione.
Contribuiremo così a supportare un progetto per la formazione e l’integrazione di minori stranieri non accompagnati.

Se volete unirvi al nostro sforzo, potete trovare tutte le informazioni utili qui.

convegno “organizzazione aziendale”, 24.11.2015

Si terrà martedì 24 novembre, alle ore 19.30, il convegno sul tema “Organizzare l’impresa”, di cui alleghiamo locandina. Affronteremo, insieme a due partner, il tema dell’organizzazione aziendale, fornendovi spunti di riflessione, stimoli e strumenti per organizzare al meglio la vostra azienda, grande o piccola che sia, a prescindere dal livello di informatizzazione raggiunto.

Nell’allegato trovate le modalità di conferma della vostra presenza; vi preghiamo di prenotarvi per tempo, poiché i posti disponibili sono solo 72.

 

malfunzionamenti SISTRI

Si stanno frequentemente verificando degli errori nelle procedure di interoperabilità GRIF – SISTRI; tali errori sono imputabili al servizio di interoperabilità di SISTRI, che da qualche giorno a questa parte, non funziona correttamente e impedisce gli accessi alle procedure di interoperabilità; prova ne è che fino a qualche giorno fa le procedure funzionavano correttamente e nessun aggiornamento è stato fatto sul software GRIF.
Nel caso abbiate, quindi, avuto problemi nell’utilizzo dell’interoperabilità, vi invitiamo a contattare il call center SISTRI, al numero 800.00.38.36, chiedere del servizio di interoperabilità e segnalare il problema, chiedendone una sollecita risoluzione.

 

proroga SISTRI?

Il Ddl approvato dalla Camera dei Deputati il 13 novembre 2014, e ora al vaglio del Senato per l’approvazione definitiva, conferma la vigente operatività del Sistri e prevede l’allungamento (fino al 31 dicembre 2015) del periodo in cui i soggetti obbligati devono continuare ad effettuare anche il tracciamento tradizionale dei rifiuti. Il nuovo passaggio a Montecitorio del Ddl recante “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di Green Economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali” ha infatti sancito unicamente una estensione della durata del cd. “doppio binario” ex Dl 101/2013, ossia del periodo transitorio durante il quale i soggetti obbligati ad utilizzare il nuovo sistema di controllo dei rifiuti devono al contempo osservare anche le prescrizioni relative a registri e formulari di trasporto, godendo di una sospensione delle (sole) sanzioni relative al Sistri (che si applicheranno dal 1° gennaio 2016). L’emendamento ha ottenuto il via libera dalla Camera dei deputati e attende ora l’ok anche da parte del Senato per la conferma ufficiale del nuovo rinvio sulle sanzioni.