convegno “organizzazione aziendale”, 24.11.2015

Si terrà martedì 24 novembre, alle ore 19.30, il convegno sul tema “Organizzare l’impresa”, di cui alleghiamo locandina. Affronteremo, insieme a due partner, il tema dell’organizzazione aziendale, fornendovi spunti di riflessione, stimoli e strumenti per organizzare al meglio la vostra azienda, grande o piccola che sia, a prescindere dal livello di informatizzazione raggiunto.

Nell’allegato trovate le modalità di conferma della vostra presenza; vi preghiamo di prenotarvi per tempo, poiché i posti disponibili sono solo 72.

 

malfunzionamenti SISTRI

Si stanno frequentemente verificando degli errori nelle procedure di interoperabilità GRIF – SISTRI; tali errori sono imputabili al servizio di interoperabilità di SISTRI, che da qualche giorno a questa parte, non funziona correttamente e impedisce gli accessi alle procedure di interoperabilità; prova ne è che fino a qualche giorno fa le procedure funzionavano correttamente e nessun aggiornamento è stato fatto sul software GRIF.
Nel caso abbiate, quindi, avuto problemi nell’utilizzo dell’interoperabilità, vi invitiamo a contattare il call center SISTRI, al numero 800.00.38.36, chiedere del servizio di interoperabilità e segnalare il problema, chiedendone una sollecita risoluzione.

 

proroga SISTRI?

Il Ddl approvato dalla Camera dei Deputati il 13 novembre 2014, e ora al vaglio del Senato per l’approvazione definitiva, conferma la vigente operatività del Sistri e prevede l’allungamento (fino al 31 dicembre 2015) del periodo in cui i soggetti obbligati devono continuare ad effettuare anche il tracciamento tradizionale dei rifiuti. Il nuovo passaggio a Montecitorio del Ddl recante “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di Green Economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali” ha infatti sancito unicamente una estensione della durata del cd. “doppio binario” ex Dl 101/2013, ossia del periodo transitorio durante il quale i soggetti obbligati ad utilizzare il nuovo sistema di controllo dei rifiuti devono al contempo osservare anche le prescrizioni relative a registri e formulari di trasporto, godendo di una sospensione delle (sole) sanzioni relative al Sistri (che si applicheranno dal 1° gennaio 2016). L’emendamento ha ottenuto il via libera dalla Camera dei deputati e attende ora l’ok anche da parte del Senato per la conferma ufficiale del nuovo rinvio sulle sanzioni.

fatturazione elettronica per le PA

La fatturazione elettronica è divenuta obbligatoria nei confronti di alcuni soggetti della Pubblica Amministrazione già dal giugno 2014; dal 31 marzo 2015, però, tale obbligo si amplia a tutta la Pubblica Amministrazione, comprendendo anche gli enti locali.
Alleghiamo un documento di presentazione degli obblighi e dei servizi offerti da SIA in merito alla fatturazione elettronica, redatto in occasione del convegno fiscale che SIA ha tenuto presso l’API di Lecco il 31.10.2014.
Per ogni ulteriore informazione: sia@insia.it

SISTRI, “ecco i manager e i politici corrotti”

Dal Corriere della Sera riportiamo

«Ecco i manager e i politici corrotti con i fondi neri»

Gli appalti truccati legati a Finmeccanica

ROMA – Soldi «in nero» ricavati con le sovrafatturazioni che servivano a finanziare la politica. Milioni di euro elargiti a parlamentari e manager grazie ai costi gonfiati degli appalti. Imprese «amiche» che dovevano vincere le gare, segnalate dagli stessi manager, ma anche dagli alti dirigenti dei ministeri coinvolti nei progetti. Sono soltanto alcune delle rivelazioni messe a verbale da Sabatino Stornelli, l’ex amministratore della «Selex service management»

Potete leggere qui il seguito dell’articolo.

SISTRI, sanzioni nel 2014

Sistri, spostato di tre mesi il termine per applicare le sanzioni
Le regole della tracciabilità vengono estese anche ai soggetti esteri che operano sul territorio nazionale

Il Senato ha approvato la legge di conversione del decreto sulla razionalizzazione della pubblica amministrazione (Dl n. 101/2013). Il provvedimento porta qualche novità in materia di Sistri: viene spostato in avanti di tre mesi il termine per l’applicazione delle sanzioni e viene ristretta ulteriormente la definizione dei rifiuti sottoposti a tracciabilità. Non arriva, però, la novità più attesa dalle imprese, che avrebbero sperato in una proroga ulteriore degli obblighi scattati lo scorso primo ottobre: per le imprese di costruzioni che producono rifiuti pericolosi la data da ricordare resta il 3 marzo 2014.
La novità principale portata da Palazzo Madama è contenuta nel nuovo comma 3 bis dell’articolo 11. Qui si stabilisce che “le sanzioni relative al Sistri si applicano a decorrere dalla scadenza dei novanta giorni successivi alla data di avvio dell’operatività del sistema”. Quindi, per l’applicazione di multe e ammende bisognerà aspettare altri tre mesi, a partire dal primo ottobre scorso: di fatto, se ne riparlerà nel 2014. In questo modo si conferma un impianto normativo già particolarmente morbido sul fronte delle sanzioni. Lo stesso decreto n. 101/2013, infatti, stabilisce che sono necessarie tre violazioni delle regole relative al sistema prima di essere puniti. Restano salve le sanzioni relative ai registri di carico e scarico e al trasporto dei rifiuti fissate dal codice Ambiente. E resta la possibilità per il ministero dell’Ambiente di rivedere il sistema delle sanzioni con un suo prossimo decreto.

Un’altra modifica importante riguarda la platea dei soggetti sottoposti all’obbligo di Sistri. La definizione dell’articolo 11 viene ulteriormente ristretta e, adesso, riguarda i soggetti che producono o trasportano rifiuti “speciali pericolosi” e non più soltanto pericolosi. Infine, le regole della tracciabilità vengono estese anche ai soggetti esteri che operano sul territorio nazionale.
Trovate l’articolo originale qui.

aumento IVA

Sono stati inviate per email a tutti i clienti interessati le istruzioni per l’aggiornamento dei dati e dei programmi (GRIF e OS1) in occasione dell’odierno aumento dell’IVA, dal 21% al 22%.

L’assistenza SIA è a disposizione per eventuali richieste.

aggiornamento GRIF

Informiamo i nostri clienti che all’interno della propria area riservata sul sito www.grifplus.it è disponibile un aggiornamento di programma necessario per l’interoperabilità GRIF-SISTRI.
All’interno della stessa area riservata potrete trovare anche il materiale didattico relativo al corso di formazione sul modulo SISTRI tenutosi ieri, 24.09.2013.